segunda-feira, 24 de novembro de 2008

Oggi Sono Io

Falando em poesia... Essa música é poesia pura, desde a letra (incrível) até a interpretação.
Este vídeo que eu posto aqui hoje seria um ensaio. Mina está lendo a letra, cantando a música pela primeira vez. Perceba que, no fim, o diretor ri, estupefato: ficou perfeito. Não precisa nem tentar de novo, foi "a boa".



É uma das minhas músicas preferidas do mundo inteiro. Tenho um verso dela tatuado no braço direito, sob um verso de Ted Hughes.



Aqui, a letra, de Alex Britti:

E non so perché,
quello che ti voglio dire
poi lo scrivo dentro ad una canzone
Non so neanche se l’ascolterai
o resterà soltanto un’altra fragile illusione
Se le parole fossero una musica
potrei suonare ore ed ore e ancora ore
E dirti tutto di me
Ma quando poi ti vedo c’è qualcosa che mi blocca
E non riesco a dire neanche come stai
Come stai bene con quei pantaloni neri,
come stai bene oggi,
come non vorrei cadere in quei discorsi già sentiti mille volte,
e rovinare tutto
come vorrei poter parlare senza preoccuparmi,
senza quella sensazione che non mi fa dire
che mi piaci per davvero,
anche se non te l’ho detto,
perché è squallido provarci,
solo per portarti a letto
e non me ne frega niente,
se dovrò aspettare ancora,
per parlarti finalmente,
dirti solo una parola,
ma dolce più che posso,
come il mare, come il sesso,
finalmente mi presento.
E così, anche questa notte è già finita,
e non so ancora dentro come sei
non so neanche se ti rivedrò,
o resterà soltanto un’altra inutile occasione,
e domani poi ti rivedo ancora.
E mi piaci per davvero,
anche se non te l’ho detto,
perché è squallido provarci,
solo per portarti a letto
e non me ne frega niente,
se non è successo ancora,
aspetterò quand’è il momento,
e non sarà una volta sola.
Spero più che posso,
che non sia soltanto sesso,
questa volta lo pretendo.
Preferisco stare qui da solo,
che con una finta compagnia,
e se davvero prenderò il volo,
aspetterò l’amore e amore sia.
E non so se sarai tu davvero,
o forse sei solo un’illusione,
però sta sera mi rilasso, penso a te e scrivo una canzone.
Dolce più che posso,
come il mare, come il sesso,
questa volta lo pretendo,
perché oggi sono io.






5 comentários:

Tati Py disse...

Oi, Lelê!
Estou estudando italiano - começo o segundo módulo no dia 1º. Vou levar essa canção (linda demais!) pra aula. É a primeira canção italiana que gosto de fato.
Poste outras, por favor, se puder...

Um abração!
Tatiana

Lele Siedschlag disse...

posto sim, tati. o problema de música italiana é que nego associa com Pepino di Capri, aí fode.

mas atualmente tem várias bem legais.

Nina disse...

Ai! Pena que eu não entendo italiano...

Momentum disse...

in-cri-vel.

carol disse...

Mina... *-*

Pra quem tá aprendendo italiano, Mina, Lucio Battisti, Lucio Dalla (Anna e Marco!) e Jovanotti são uma boa. =)